Via del Faggio, 111 • 97100 Ragusa (RG)
+39 320 8477577

Massimo Incarbone

Dopo gli studi di chitarra classica, compiuti tra Catania, Roma e Milano e dopo il conseguimento della Laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Catania, ha proseguito gli Studi Superiori presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove si è laureato in Direzione d’orchestra, sotto la guida di Daniele Agiman, in Direzione di Coro, sotto la guida di Franco Monego, già direttore del Coro del Teatro Massimo di Palermo, ed in Composizione, nella classe di Alessandro Solbiati. Negli anni di studio presso il Conservatorio milanese ha potuto arricchire la sua formazione studiando contrappunto ed analisi del repertorio rinascimentale, con i docenti Bruno Zanolini e Giovanni Acciai, e strumentazione (con particolare riferimento alla musica del ‘900) con Sandro Gorli.

Massimo-Incarbone

Dal 1998 al 2004 ha frequentato molte masterclass di Direzione d’orchestra con i Maestri Giulini, Gorli, Aprea, Faldi, Bartoli, Sisillo, specializzandosi nell’opera italiana. Nel 2004, in occasione del Corso di Direzione d’orchestra tenuto da Sandro Gorli, ha diretto il Divertimento Ensemble, la più importante formazione di musica da camera italiana dedita alla musica contemporanea (Pierrot lunaire di A. Schönberg, Hot di F. Donatoni, Infinito nero di S. Sciarrino, Serenata n. 2 di B. Maderna fra gli altri). Nel 2002 e 2005 ha frequentato i Laboratori Lirici di Spoleto e Perugia, dirigendo i seguenti titoli: Cambiale di matrimonio, Gianni Schicchi, Un Ballo in Maschera, Traviata, Falstaff. Nel 2001, per la stagione estiva della Provincia di Ragusa, ha diretto l’orchestra NotoMusica Festival. Durante gli anni di studio presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano ha diretto le orchestre di Milano Classica, la Filarmonica del Conservatorio “G. Verdi” (Musica per archi, percussione e celesta, Dumbarton Oaks). Nel luglio 2004 ha diretto l’orchestra del Teatro di Karkov (Prima Sinfonia di Brahms, Quarta e Settima di Beethoven). Nel maggio del 2007 ha diretto l’Histoire du soldat di Igor Stravinsky, e nella stessa occasione la prima esecuzione siciliana di Brundibar, operina di Hans Krasa, per voci bianche ed orchestra. In occasione della stagione Musica in Primavera ha diretto, presso l’Auditorium del Monastero dei Benedettini, in una coproduzione dell’Università degli Studi di Catania e dell’Istituto Musicale “V. Bellini” della stessa città, l’Ensemble di Musica Contemporanea dell’Istituto. Nel 2010 ha diretto, per conto dell’Associazione Musicale Etnea di Catania il Pierrot Lunaire di Arnold Schönberg, e l’anno successivo i Lieder eines fahrenden Gesellen di Gustav Mahler. Dal giugno 2007 dirige i concerti conclusivi del Corso Annuale di Composizione tenuto da Alessandro Solbiati a Catania. Da alcuni anni collabora con l’ Offerta Musicale Ensemble, organico a formazione variabile, composto da docenti dell’Istituto Musicale di Alta Formazione “V. Bellini” di Catania e dedito alla esecuzione di musiche del Novecento e contemporanee. Nel 2012 ha diretto alcune recite dei Carmina Burana di Carl Orff, presso il Teatro Antico di Taormina e il Teatro Greco-Romano di Catania. Nel settembre 2012 è stato invitato dall’Università di Messina a tenere a battesimo l’Orchestra e il Coro dell’Università in un concerto inaugurale che ha previsto il Magnificat e il Gloria di Vivaldi. Come chitarrista si è esibito in più di 500 concerti, da solista, con orchestra e nelle più svariate formazioni da camera. La carriera solista lo ha portato ad esibirsi in Francia, Spagna, Germania, Austria, Svizzera.

Presso la Shine Music Academy è docente di Chitarra classica.