Via del Faggio, 111 • 97100 Ragusa (RG)
+39 320 8477577

Giovanni Dall’Ò relatore al Let’s Play di Roma

Tema dell’incontro approfondire il ruolo della musica e dell'audio nei videogiochi

Sono 31.300 le presenze che hanno decretato il grande successo della prima edizione di Let’s Play, Festival del videogioco d’Italia che si è tenuto al Guido Reni District di Roma lo scorso weekend.

Presentazione di nuovi videogames, console e pc su cui giocare oltre 50 titoli diversi; laboratori, workshop e seminari hanno animato i numerosi padiglioni della fiera e intrattenuto i giovani, le famiglie e i diversi appassionati che hanno partecipato all’evento, organizzato in collaborazione con AESVI – Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani.

Tra le varie attività anche i “Let’s talk”, panel di approfondimento a cura di AIV – Accademia Italiana Videogiochi, dedicati alle varie professionalità che ruotano intorno al game development.

Ed è proprio in uno di questi panel che la Shine Soundtracks è stata coinvolta come rappresentante del game-audio in Italia a fianco di altri importanti professionisti del settore.

“La musica nei videogiochi. Dai grandi blockbuster alle produzioni indipendenti” è stato il titolo del seminario incentrato sull’importanza della musica e degli effetti sonori nei videogiochi.

L’appuntamento, presentato dal giornalista de Il Manifesto Federico Ercole, ha visto tra i suoi relatori i noti giapponesi Takeshi Furukawa e Tomonobu Kikuchi, rispettivamente Composer e Music Producer della colonna sonora di The Last Guardian, il noto videogame d’avventura  sviluppato dal Team Ico e da SCE Japan Studio, pubblicato da Sony Computer Entertainment per PlayStation 4.

Ebbene, è stato proprio The Last Guardian a vincere il premio per la Miglior Colonna Sonora dell’anno del Drago D’Oro (svoltosi proprio all’interno del Let’s Play).

Sul palco, a fianco dei professionisti giapponesi, il nostro Presidente Giovanni Dall’Ò, invitato in rappresentanza dei compositori italiani.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di approfondire il ruolo della musica e dell’audio nei videogiochi e di come questi incidono sull’esperienza di gioco. Inoltre sono stati affrontati anche temi più tecnici, ovvero come nasce una colonna sonora, che rapporto esiste fra la musica ed il sound design in un video gioco, e cosa sta dietro una catarsi compositiva.

Ma non è mancato l’interesse anche per le piccole curiosità come quella avanzata al compositore Dall’Ò: “perché il nome Shine?”. Questa domanda ha permesso a Giovanni Dall’Ò di raccontare che dietro al nostro nome aziendale sta proprio il concetto di “luccicanza” rappresentata dall’intuizione, dal lampo di genialità, dall’illuminazione artistica che, nel suo caso, sta proprio dietro l’idea compositiva.

Inoltre Dall’Ò ha sottolineato il ruolo della musica quale elemento in grado di collegare aspetti razionali ed irrazionali, sia durante la fase compositiva che durante l’esperienza dell’ascolto.

Presenti sul palco anche Gianni Ricciardi di WANTmusik e Davide Pensato di dpstusios che hanno condiviso con il pubblico la loro esperienza di audio designers e imprenditori del settore.

Anche Giovanni Dall’O ha illustrato quale sia il ruolo di un compositore di colonne sonore nella realizzazione di un videogioco, partendo proprio dalla sua esperienza nello sviluppo di vari titoli, tra i quali, World of Pirates di Zpx, Bool di Voodoo, ed in particolare, l’action games Zheros di Rimlight Studios di cui è stato mostrato il trailer del titolo presto disponibile per il mercato cinese.

Ed infine, si è trattato dell’ottima occasione per condividere la soddisfazione della vincita del premio VIDEO GAME MUSIC PART III promosso dalle newyorkesi Playcrafting ed Indaba Music (rispettivamente una comunità di sviluppo di videogiochi e una società di tecnologia di intrattenimento) e per presentare, al pubblico di appassionati e addetti ai lavori, la nuova libreria musicale royalty free con contenuti esclusivi targata Shine.

Si è trattato senza alcun dubbio di un’esperienza proficua e arricchente per i rappresentanti della Shine Records e della Shine Soundtracks, Giovanni Dall’O e Vera Sorrentino, che nei giorni successivi hanno inoltre avuto modo di incontrare altri professionisti del settore con cui condividere la propria esperienza nello sviluppo di soundtracks e sound design per i video game.

È stato molto interessante confrontarsi con gli altri professionisti del settore video ludico – dichiara Giovanni Dall’Ò, sull’esperienza appena vissuta – e poter dare il nostro contributo all’industria del videogame. Eventi come il Let’s Play rivalutano il video gioco e fanno conoscere al grande pubblico le produzioni italiane; inoltre siamo convinti che iniziative come queste favoriscano il networking e possano quindi diventare occasione di importanti collaborazioni fra le aziende italiane.